Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Seguici sui social
WORLD OPEN NEWS

I genitali femminili delle iene sono indistinguibili da quelli maschili: uno zoo giapponese ha cercato per anni di far accoppiare due iene, per poi scoprire che erano due maschi

Pubblicato il 27/11/2017 alle 21:56
Fonte: Wikipedia, TheGuardian
La iena macchiata, conosciuta anche come iena ridens, è indigena dell’Africa subsahariana.
Una delle particolarità di questo animale è l’indistinguibilità tra gli esemplari maschi e femmine. Anche se le femmine tendono ad essere più grandi e pesanti, la distinzione è problematica perché l’apparato genitale femminile è pressoché identico a quello maschile.

Le iene femmine non hanno una vagina esterna, ma hanno un clitoride allungato molto simile a un pene, chiamato pseudo-pene. C’è anche un falso scroto, formato da due sacche piene di tessuto fibroso.

Lo zoo Maruyama di Sapporo, in Giappone, ha tentato per 4 anni (dal 2010 al 2014) di accoppiare due iene, donate da uno zoo sudcoreano e segnalate come maschio e femmina.
Ma i due esemplari non mostravano segni di interesse reciproco: al massimo si azzuffavano. Alla fine, dopo dei test ad ultrasuoni e delle analisi ormali, è stato scoperto che entrambe le iene erano maschi.
Questo vi dà un’idea di quanto sia difficile la distinzione.

iene
Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!