Homepage Popolari Wonews
Animali
Persone
Celebrità
Tecnologia
Scienze
Società
Storia
Cibo
Mondo
Piante
Serie tv e Cinema
Seguici sui social
WORLD OPEN NEWS

Nel 1977 un artista indiano pedalò per quasi 5 mesi, fino in Svezia, per incontrare la sua amata

Pubblicato il 20/10/2017 alle 20:21
Fonte: BBC, National Geographic
Pradyumna Kumar Mahanandia nacque in un remoto villaggio dell’India, nella casta degli “intoccabili”, una delle più basse della società Indiana. I membri di questa casta non hanno nessuna speranza di fuggire alla povertà e alle discriminazioni.
Ma quando Pradyumna incontrò una benestante donna svedese la sua vita cambiò per sempre, e una profezia che era stata fatta alla sua nascita si avverò.
In un’intervista egli racconta che, quando nacque, i suoi genitori chiamarono un astrologo (ed è una cosa piuttosto comune in India). Secondo la profezia, Pradyumna e sua moglie non avrebbero avuto un matrimonio combinato, come quello di tante persone indiane. La profezia prevedeva che sua moglie sarebbe arrivata da una terra lontana.

Nel 1975 Pradyumna Mahanandia era un artista di strada, quando la svedese Charlotte Von Schedvin gli chiese di farle un ritratto. Ai tempi, l’indiano era abbastanza rispettato come ritrattista. La donna, che era a Dehli come turista, rimase incuriosita dal cartello dell’artista, che prometteva “un ritratto in 10 minuti”, e decise di provare. Purtroppo il risultato non la soddisfece, e così tornò il giorno successivo.
Ma l’artista si scusò, sostenendo di essere stato distratto dal pensiero della profezia: la donna era infatti identica alla descrizione fatta dall’astrologo. A quanto pare tra i due fu amore a prima vista: già durante il primo incontro erano “attratti come magneti” (dice l’artista).
Lui la invitò per un thè, e i due si innamorarono presto. La portò anche a visitare il suo villaggio natale.
Quando lei dovette tornare in Svezia, gli fece promettere che si sarebbero rivisti. Dopo essersi scritti per un anno, lui decise di raggiungerla là, ma non aveva i soldi per il biglietto aereo. Così vendette tutto quello che aveva e comprò una bicicletta di seconda mano.
Il suo viaggio incominciò il 22 gennaio del 1977. Percorrendo 70km al giorno, arrivò a destinazione dopo quasi 5 mesi.
Vedere popoli e culture così diverse dalla sua fu uno shock, ma alla fine Pradyumna e Charlotte si sposarono.
Oggi i due hanno due figli, e lui continua a lavorare come artista. Ancora oggi Pradyumna non capisce come mai molte persone si stupiscono del suo viaggio in bicicletta di quasi 5 mesi.



Non perderti neanche un articolo, seguici su Facebook!